Blog: http://marcelloscurria.ilcannocchiale.it

Lettera di Arturo Parisi ai delegati

Cara Costituente, Caro Costituente,

Il modo in cui si é aperta la crisi, e ancor più il modo in cui dicono di averla già chiusa mi piace
sempre meno.
 Il rilievo della questione aperta, la gravità della condizione nella quale si trova il partito ci impone
di ripartire ora.
Assieme a chi pensa che si debba andare avanti ci batteremo perché la parola ritorni ai nostri
elettori attraverso
 le primarie.
Se prevalesse l'idea di eleggere il segretario direttamente in Assemblea, avanzerò la mia candidatura
in difesa della nostra idea di un Partito Democratico che riparta nel solco dell'Ulivo, e consentire così
una scelta nitida tra
linee politiche alternative. Questo é il momento delle scelte.
In un passaggio come questo di tutto ha bisogno il partito fuorché di un segretario provvisorio perché
 guidato da una linea provvisoria.

Arturo Parisi

APPUNTAMENTO:
Sabato, h. 9.30, tutti davanti alla Nuova Fiera di Roma (si arriva con il trenino metropolitano per Fiumicino
aereoporto) a rivendicare il diritto del popolo del Pd: scegliere il segretario prima delle elezioni.

Pubblicato il 20/2/2009 alle 17.16 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web