Blog: http://marcelloscurria.ilcannocchiale.it

Vita agra di un anarchico

«È un libro migliore di cento romanzi. » Cesare Cases, «L'Indice» «... la più grande storia non solo su Bianciardi ma anche su quell'Italia anni Sessanta, tra la morte di Coppi e il canto di Mina. » Guido Gerosa, «Il Giorno» «Nel libro di Corrias non c'è solo la sventurata vita dell'anarchico Bianciardi, ma una miriade di racconti e pisodi, interviste... Biografia assai stimolante, vivace e appassionata. » Grazia Cherchi, «l'Unità» «È una biografia esemplare perché unisce agilità giornalistica a competenza, passione e capacità narrativa, ma soprattutto chiarezza di progetto. » Goffredo Fofi, «Linea d'ombra» Pino Corrias (Savona,1955) vive e lavora a Milano. Inviato speciale del quotidiano «La Stampa» scrive di politica, costume e cronaca (nera) anche se spesso sono la stessa cosa. Ha pubblicato, con Massimo Gramellini e Curzio Maltese, 1994. Colpo grosso (Baldini&Castoldi, 1994).

Pubblicato il 9/5/2008 alle 23.34 nella rubrica Libri.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web